Home 9 Punto d'Interesse 9 La Fontana del Vanvitelli

La Fontana del Vanvitelli

Si consiglia l’ingresso da Varco Fortezza dove esiste una rampa per l’accesso al Passo di Ronda e quindi alla fontana stessa.

Calata della Rocca

Se costeggiate la cinta merlata che divide il porto dalla città, costruita per volere di papa Urbano VIII nel 1630, al centro del tragitto vi troverete davanti alla fontana monumentale, opera di Luigi Van Wittel, detto il Vanvitelli, scolpita nel 1743, su incarico di papa Benedetto XIV. La fontana, detta “Il Mascherone”, spicca con il candore del travertino sulla cortina in laterizio delle mura e rappresenta la testa di un vecchio fauno, dall’espressione corrucciata, che dalla bocca getta acqua nella vasca sottostante. Il mascherone è inserito all’interno di un’edicola, a cui si accede attraverso un’elaborata gradinata che parte dal piano stradale.
Prima delle moderne opere urbanistiche del porto, con il conseguente allargamento della strada, la fontana era a ridosso della riva, tanto che le sue gradinate erano lambite dall’acqua, come si può vedere dalle stampe antiche. La realizzazione della “mostra d’acqua” ha rappresentato un intervento fondamentale per la popolazione che ha potuto avvalersi di un punto di approvvigionamento importantissimo.
Cercate ora sulla fontana le allusioni marinaresche che l’artista, celebre per il progetto della Reggia di Caserta, ha voluto inserire: sono gli anelli d’attracco per le imbarcazioni, le bitte, che potrete individuare anche lungo la parte bassa del muraglione, a dimostrazione di dove un tempo arrivava il mare.